Smaltimento Toner

GLC Informatica è partner ZEROZEROTONER .

Zerotoner è la soluzione più semplice ed efficace ai problemi derivati dallo smaltimento di cartucce e materiali di rifiuto prodotti dalle macchine per la stampa, ma soprattutto l’unica!

Il nostro impegno nei confronti dell’ambiente si è concretizzato ideando, progettando ed infine realizzando un impianto speciale.

Grazie al nostro impianto – unico in Europa! – siamo in grado di recuperare fino al 100% dei tuoi rifiuti di stampa e non solo ciò che può essere rigenerato, che oggi, è solo una parte residuale di ciò che viene commercializzato.

alluminio
Alluminio
Acciaio
Acciaio
ferro
Ferro
Plastica
Plastica
Rame
Rame
toner_p
Toner

 

Noi non spostiamo solo le cartucce da un posto all’altrocome avviene con le altre soluzioni, noi recuperiamo tutto e questo è ciò che fa la differenza!

Solo attraverso programmi seri ed efficaci di recupero è possibile contribuire in modo attivo ad un futuro migliore per l’ambiente e per le generazioni future.

Da oggi puoi risolvere due problemi allo stesso tempo: lo smaltimento delle tue cartucce e la riduzione dell’impatto ambientale contribuendo a creare unfuturo migliore davvero migliore.

Negli ultimi decenni, il problema dell’inquinamento ambientale si è aggravato; parallelamente, la sensibilità ecologica dei consumatori è cresciuta, tanto che oggi possiamo identificare con il nome di green customer quella frazione di clienti che ritengono fondamentali le variabili ambientali nella scelta dei propri acquisti.

Le imprese si trovano tuttavia ad affrontare difficoltà crescenti, dovendosi adeguare a una legislazione in evoluzione, spesso incompleta e mal coordinata, a livello nazionale e internazionale. Per questo, è necessario unapproccio proattivo nella gestione delle problematiche ecologiche, che individui le soluzioni strategiche e operative più adatte.

Noi pensiamo che lo sviluppo sostenibile, ossia lo sviluppo controllato in grado di garantire un’adeguata qualità della vita e il rispetto per le generazioni futuresarà possibile solo quando la cultura manutentiva, e tutto quel che ne consegue, diventerà un valore condiviso fra tutti i cittadini.

L’ambiente va concepito non solo come un vincolo, ma come un’opportunità per questo ormai molte aziende hanno scelto zerozerotoner, l’unico fornitore che insieme al recupero completo di ciò che ritira offre, perché se ne fa carico, anche tutto lo sgravio burocratico ai propri clienti.

VANTAGGI

  1. Legalità

Ti consente di rispettare la normativa vigente che regola la gestione dei rifiuti da stampa informatica (toner, cartucce e nastri esausti) con il vantaggio di trasferire a BERG PHI SRL tutti gli obblighi amministrativi e burocratici e le responsabilità penaliche la Legge prevede, evitando così inutili rischi disanzioni per banali errori nei quali potresti cadere nel caso di una gestione diretta.

  1. Comodità

Permette di dedicarti esclusivamente alla tua attività,senza dover perdere tempo prezioso nel preoccuparti di essere aggiornato circa i correttivi che sovente vengono introdotti per modificare ed aggiornare le vigenti leggi in materia di rifiuti speciali, ultimo in ordine di tempo, il Decreto Ministeriale SISTRI.

  1. Risparmio

Conviene perché ti garantisce un costo certo e bloccatofin dall’inizio. Perché nel caso non lo sapessi, gestire in maniera autonoma i rifiuti speciali da stampa informatica, ha i sui costi:

  • acquisto dei Formulari
  • costo fisso di chiamata del trasportatore
  • costo per il ritiro del rifiuto – un tot al Kg.
  • costo/persona del tempo impiegato per gestirlo

Inoltre, se hai più di 10 dipendenti:

  • il costo di iscrizione al SISTRI
  • il costo della chiavetta USB
  • il costo per la formazione sul suo utilizzo
  • Ecosostenibilità
  • Rispetta l’ambiente, perché per mezzo dell’impianto ideato, brevettato e costruito da BERG PHI SRL, unico funzionante in Europatrasforma il 100% del rifiutoda stampa informatica esausto in esso introdotto in materie prime seconde, attraverso un avanzato processo di lavorazione innovativo e pulito. Evitando quindi l’avvio in discarica o ad inceneritore.